La Cina apre tutte le dogane continentali per l’import di vino da Hong Kong

container_dogana_città_minori
Photo credits: WBO

Dal 9 novembre i vini importati su Hong Kong potranno entrare in Cina da tutte le 42 dogane continentali, anziché soltanto da Pechino, Shanghai, Tianjin, Guangzhou e Shenzhen come avvenuto finora.

Nel 2016 Hong Kong ha importato oltre 60 milioni di litri di vino da 50 paesi, per un valore di 12 miliardi di dollari di Hong Kong (oltre 1,3 miliardi di euro). Più della metà di questi vini sono stati riesportati verso la Cina continentale. Negli ultimi 10 anni, la dimensione dei vini riesportati da Hong Kong in Cina continentale è cresciuta di 35 volte.

Durante l’inaugurazione dell’Hong Kong International Wine & Spirits Fair di quest’anno, il segretario finanziario di Hong Kong Chen Maobo ha dichiarato che Hong Kong “è una città ideale per il commercio”, e che il giro di affari legato al vino “ha un futuro roseo”.

Secondo quanto comunicato, gli importatori potranno inviare la documentazione via internet e far partire immediatamente lo sdoganamento nella dogana continentale in questione.  La misura intende sollecitare i commercianti di vino internazionali a esplorare il mercato continentale attraverso Hong Kong e a consolidare ulteriormente lo status speciale di Hong Kong come centro del vino asiatico.